ASIA CAMBOGIA DIARIO DI VIAGGIO ESPERIENZE I MIEI VIAGGI VIAGGIO INTROSPETTIVO

In Cambogia la spazzatura diventa Arte, grazie ai Refugees

Lui è il PirataSpazzatura ed è nato circa tre settimane fa nell’isola di Koh Rong, Cambogia.

Refugees è il team-genitore della scultura. Un gruppo di ragazzi bloccati dall’emergenza sanitaria Covid19 in questa paradisiaca isola cambogiana.

Anche io ho fatto parte dei Refugees, ma il progetto si è ultimato ufficialmente grazie ad Aric e Ben, dato che la maggior parte di noi è poi riuscito a rimpatriare.

Ma è Aric Gutnick, in effetti, il creative director di questa operazione salva-spiaggia.

Il punto di riflessione iniziale è stato lo smaltimento dei rifiuti nei paesi meno sviluppati. A risvegliare la nostra coscienza, ancor prima di aguzzare la vista su accendini, cannucce, o tappi di bottiglia, è stato respirare il fumo, a pochi metri dal nostro ostello.

Uno scenario che avevo già visto un anno prima alle Maldive.

In questi Paesi non esiste un piano di smaltimento dei rifiuti, e la soluzione più veloce, facile ed economica per la popolazione locale è darli alle fiamme.

Per questo, non basta raccogliere la plastica. Consegnare i sacchi di rifiuti ai locali avrebbe avuto un impatto negativo sull’ambiente, equivalente, se non peggiore, dell’averli lasciati in spiaggia.

E’ così che è nato il Pirata. Quella spazzatura è diventata Arte.

Questo è un messaggio per tutti noi viaggiatori. Possiamo davvero fare la differenza.

Rendiamoci conto che questi posti meravigliosi, un domani, potrebbero non esistere più. E i maggiori responsabili siamo proprio noi.

Dobbiamo agire, ora! Ognuno di noi può farlo nel suo piccolo, iniziando, per esempio, ad eliminare davvero l’utilizzo della plastica!

Trattare bene l’ambiente, è trattare bene noi stessi.

NB: Se volete fare un saluto al nostro Pirata, lo trovate ospite dei “Pirates Of Koh Rong”, lungo la spiaggia di Coconut Beach (Koh Rong, Cambogia)

Potrebbe interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *